Allevamento Rottweiler "Leone Nero"
Allevamento Rottweiler  "Leone Nero"

 

Il tuo cane non viene quando lo chiami? Tira il guinzaglio a passeggio? E' aggressivo con gli altri cani? Abbaia troppo? Mangia le tue cose?   

Ecco la soluzione che fa al caso tuo! 

 

Scopri Come Educare Facilmente Il Tuo Cane! Cosa aspetti? Clicca il tasto per saperne di piu' !

 

Clicca QUI, tutto sarà piu facile!!

Il nuovo cucciolo a casa

Si spera che l'eccitazione all'idea di portare a casa un nuovo piccolo amico non vi abbia fatto dimenticare alcuni preparativi importanti. Fondamentali, anzi, perché questa è probabilmente la prima volta che il cucciolo si allontana da luoghi, odori, ambienti familiari e si tratta per lui di un momento molto delicato e stressante. Utilizzate quindi i giorni immediatamente precedenti l'arrivo del cucciolo per assicurarvi che tutto in casa sia pronto per accoglierlo, proprio come fareste in vista dell'arrivo di un neonato.

 

 

La cuccia

Per prima cosa, è importante stabilire dove dormirà il cucciolo. La maggior parte dei cuccioli preferiscono dormire in uno spazio raccolto, da usare anche come rifugio dove rintanarsi quando si sentono troppo stressati. Procuratevi quindi una cassetta adatta per accogliere il suo giaciglio o la sua cesta. Assicuratevi che sia calda, asciutta, confortevole e al riparo dalle correnti d'aria.Adesso decidete dove sistemarla, per evitare che il cucciolo vada a dormire sul divano: ricordate che è più facile instaurare delle buone abitudini che estirpare poi quelle cattive. Una cesta per cani sarà il luogo perfetto dove il cucciolo potrà andare a rintanarsi se intorno a lui c'è troppa confusione; in questi momenti, ricordate ai vostri familiari di non disturbarlo. Il suo giaciglio è  preferibile che sia fuori della vostra camera da letto.Evitate assolutamente di far dormire il cucciolo a letto con voi, poichè sarà molto difficile togliergli quest'abitudine quando sarà grande.

 

Durante la notte

Molti cuccioli hanno l'abitudine di guaire di notte, specialmente durante la prima settimana in una casa nuova, quindi più caldo sarà il suo giaciglio e meglio starà il cucciolo. Provate a mettere una borsa dell'acqua calda, o un giocattolo adatto a lui per fargli compagnia.

 

 

Altre presenze in casa

Anche se avete altri animali in casa, è importante che il  cucciolo abbia modo di esplorare il nuovo ambiente.Quando lo mettete a contatto per la prima volta con gli altri animali, fatelo gradualmente, e tenendo sempre d'occhio la situazione. Fate in modo che i bimbi di casa non esagerino con l'esuberanza davanti al nuovo cucciolo: insegnate loro che si tratta di una creatura vivente che va rispettata e non di un giocattolo.

 

 

Lasciare il cucciolo da solo

Nessun cucciolo, ma anche cane adulto, dovrebbe essere lasciato da solo per lunghi periodi di tempo. Essere lasciati da soli troppo a lungo può generare ansia nei cani, che non riescono ad affrontare la separazione dai loro proprietari.

Insegnate quindi al vostro cucciolo a tollerare brevi assenze; lasciatelo in una stanza, uscite chiudendovi la porta alle spalle e allontanatevi. Dopo qualche minuto, rientrate nella stanza, ma non salutatelo. Ripetuta questa sequenza per un po' di volte, prolungate la vostra assenza a 30 minuti. Se però comincia a infastidirsi, ad abbaiare, a rosicchiare e a grattare la porta, dovrete diminuire i periodi di assenza.

Prima di andarvene: portate a spasso il cucciolo o giocate un po' con lui prima di andar via, per dargli la possibilità di tranquillizzarsi. Poco prima di uscire di casa, dategli da mangiare, così gli verrà probabilmente sonno. Lasciategli anche qualcosa da rosicchiare, per tenerlo occupato. Durante la crescita, alcuni cuccioli traggono conforto dai suoni familiari, quindi potreste provare a lasciare la radio accesa, o magari a registrare delle quotidiane conversazioni familiari.

  

 

Antiparassitari e prevenzione della leishmaniosi canina

 

Cosa fare

 

Occorre necessariamente affidarsi alla prevenzione che consiste nell'adottare una serie di provvedimenti per ridurre il rischio che il cane venga punto dai pappataci:
  • limitare le passeggiate serali e notturne
  • farlo dormire in casa durante le ore notturne, applicando zanzariere a maglie fitte alle finestre
  • fare uso di prodotti repellenti specifici, espressamente indicati per proteggere dalla puntura dei flebotomi

 

I repellenti

Advantix è disponibile in confezioni (diverse a seconda del peso del cane) da 4 pipette. Ad ogni applicazione una pipetta va svuotata sulla pelle del cane, suddividendo il contenuto in almeno 4 punti, a partire dalle scapole, fino alla base della coda, in modo che la soluzione rimanga tutta sulla pelle dell'animale e non coli sul pelo . Il prodotto va riapplicato ad intervalli di 3 settimane. Per cani che pesano più di 40 kg, va utilizzata un'idonea combinazione di pipette in base al peso del cane: ad es. se pesa 60 kg si utilizzerà una pipetta "da 25 kg in su" e 1 pipetta "da 10 a 25 kg".
E' consigliabile attendere almeno 2 giorni dopo l'applicazione del prodotto prima di lavare l'animale. 
 
Scalibor collare è disponibile in 2 misure, una per cani di piccola taglia (collare da 48 cm) e una per cani di taglia medio/grande (collare da 65 cm). Il collare va fatto indossare al cane in modo da lasciare uno spazio di 2 dita tra questo e il collo dell'animale. La parte eccedente deve essere rimossa, tagliandola a 5 cm dalla fibbia. Poiché il rilascio del principio attivo nello strato lipidico della cute, avviene in modo costante durante tutto il periodo in cui il collare viene indossato dal cane, l'efficacia non viene compromessa nemmeno se il cane si bagna frequentemente. L'effetto repellente verso tutti i parassiti diventa massimo dopo una settimana dal momento in cui il collare viene indossato per la prima volta e si mantiene per 4 mesi, trascorsi i quali deve essere sostituito.
  
 
PREVENZIONE
 
 
 
Un ciclo di tre iniezioni da somministrare con un intervallo di tre settimane l'una dall'altra. Poi sarà sufficiente un richiamo annuale "per mantenere il cane immune dalla Leishmaniosi".
Dal 4 aprile è disponibile in Italia il primo vaccino contro la Leishmaniosi canina, Canileish. "Dopo 110 anni dalla scoperta del parassita da parte di William Leishman e Charles Donovan e 20 anni di Ricerca e Sviluppo, è disponibile in Italia il primo vaccino contro la Leishmaniosi canina" , dichiara Paolo Bianciardi, consulente tecnico di Virbac come responsabile per l'Europa dello sviluppo della terapia della Leishmaniosi.
Il vaccino – comunica l'azienda- è "una forma di prevenzione nuova e differente che protegge il cane "dall'interno" e ne potenzia il sistema immunitario in modo specifico".Inoltre, si può procedere alla bonifica della zona interessata,
ogni 15gg con un insetticida, attraverso l'utilizzo di una pompa. Questo prodotto ha una capacità residuale di due settimane. Significa che, dopo averlo spruzzato, esso, non solo uccide all'istante i pappataci, ma continua a farlo per altri 15 giorni. Una volta scaricata la pompa, non vedendo nessun segno di bagnato e nessun pappataci morto, rimarrete un po' perplessi e dubbiosi. Fidatevi! a quel punto avrete fatto una strage..Per sconfiggere i pappataci, bisogna conoscere le loro abitudini: sono piccolissimi, vengono fuori quando tramonta il sole e tornano a nascondersi alle prime luci dell'alba. La lotta contro questi portatori di sofferenza e morte per i nostri cani, diventa ancora più dura per via della presenza di randagi affetti da leishmaniosi. Troppe sono le persone che adottano un cane, senza però sapersene occupare in modo responsabile.
 
 
 
 

Protocollo vaccinale - Il nuovo vaccino può essere somministrato a partire dai 6 mesi di età del cane riducendo in modo significativo il rischio di infezione attiva con il parassita. Il protocollo di prima vaccinazione prevede un ciclo di 3 iniezioni da somministrare con un intervallo di tre settimane l'una dall'altra. L'immunità - spiega l'azienda- è da considerarsi attiva dopo 4 settimane dal completamento del primo ciclo vaccinale. Per mantenere la copertura vaccinale è richiesto un richiamo annuale. Una singola dose deve essere somministrata a un anno di distanza dalla terza iniezione del ciclo iniziale.

La ricerca - Il vaccino è stato ottenuto in 20 anni di ricerche di tecnologia vaccinale Il vaccino è stato sviluppato da BVT (Bio VétoTest), una consociata interamente controllata da Virbac, in collaborazione con IRD (Institut de Recherche pour le Développement) e il team R & D di Virbac. Il metodo di produzione unico utilizzato nella fabbricazione del vaccino assicura che le proteine escrete e secrete (ESP), che stimolano una migliore risposta cellulomediata rispetto all'intero estratto da parassita, siano le uniche proteine presenti nel vaccino. Prove di laboratorio e prove sul campo hanno dimostrato il profilo di sicurezza del vaccino e gli studi hanno dimostrato che la nuova vaccinazione produce con regolarità benefici statisticamente significativi per i cani vaccinati.


Per la presentazione di Canileish è in corso un road show in varie città italiane, fino al 23 aprile. Canileish è stato approvato dalla EMA, l'Agenzia Europea dei Medicinali.

 
 
 
 
 
 

Programma vaccinale del nostro allevamento

  Vaccinazione cuccioli

  Nobivac Puppy CP e' in grado di immunizzare con
  successo i cuccioli contro il Cimurro e/o la Parvovirosi anche in presenza di elevati tassi di anticorpi materni. Nella maggior parte degli animali l'eta' piu' precoce in cui questi livelli non interferiscono con la vaccinazione e' a 6 settimane di vita. Per assicurare la protezione di quei cuccioli che a questa eta' (6 settimane), a causa di livelli molto elevati di anticorpi materni, non rispondono alla vaccinazione e per fornire loro una protezione contro l'Epatite, le infezioni da CAV2 e la Parainfluenza si consiglia la vaccinazione di richiamo con Nobivac CEPPi. Dal momento che la vaccinazione con Nobivac Puppy CP
  fa parte di un programma vaccinale piu' vasto, si consigliano i seguenti programmi vaccinali: 4-6 settimane di eta' - Nobivac Puppy CP; 8-9 settimane di eta' - Nobivac CEPPi + Nobivac Lepto; 12 settimane di eàa' - Nobivac CEPPi + Nobivac Lepto o Nobivac RL. RICHIAMI VACCINALI. Si raccomandano le seguenti rivaccinazioni: 1) Cimurro ed Epatite Infettiva: ogni 2 anni. 2) Parvovirosi, Parainfluenza e Leptospirosi: og anno. 3) Rabbia: ogni 3 anni (puo' essere modificato in accordo con eventuali disposizioni ufficiali).

 
 
 
 
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Allevamento Rottweiler Leone Nero -Santo Stefano di Camastra

Chiama

E-mail

Come arrivare